Equinozio di Primavera, Cerimonia Maya del Fuoco. 20 marzo in presenza e 21 marzo su zoom



Domenica 20 marzo alle 15.00 a Albine (Reggio Emilia)

Lunedì 21 marzo alle 21.00 online su zoom


"I Nostri Abuelos, i Grandi Saggi, da millenni non hanno mai smesso di mantenere vivo il Sacro Fuoco Cerimoniale. In tutto questo tempo non si è mai spento.

Lui è la luce e il calore del nostro Spirito,

la fiamma che ci mantiene uniti al cuore del Cielo e al Cuore magmatico della Madre Terra.

E si mantiene ancora vivo anche in qualche posto del tuo cuore!

Esiste nella memoria del tuo essere!

E oggi in tempi di cambiamento e trasformazione a volte disorientati, la fiamma del Fuoco ancestrale può accendere nella tua parte più profonda il Fuoco Sacro della tua coscienza e ravvivare la fiamma del tuo Spirito…

Se gli lascerai spazio giungere a realizzare così la tua essenza!"

Parole degli Abuelos Maya


Nella sacra ruota del tempo che segue i cicli della Terra e del Sole, l’Equinozio di Primavera è il momento unico in cui le ore di buio e di luce sono in equilibrio su tutto il Pianeta, e nel nostro emisfero, in particolare, annuncia lo sbocciare e il rifiorire della Natura.

La Cosmovisione Maya ci ricorda che queste fasi di passaggio sono molto importanti per l’Umanità, che si trova immersa in forti cambiamenti energetici sia a livello individuale che collettivo! E la primavera energeticamente ci mostra la nostra vita come fioritura della nostra consapevolezza.


In questo passaggio alla nuova stagione il calendario Maya Cholq’ij ci parla di trasformazione e nuovi inizi ricordandoci che è il tempo di far divenire le esperienze nostre e dell’umanità intera fonte di vera saggezza, ovvero quel sapere che rende il nostro vivere quotidiano più autentico, in connessione con l’essenza di ciò che siamo e con tutta la creazione.

Celebreremo e risveglieremo così la saggezza ancestrale che è stata portata avanti dagli Antenati e Antenate dell’umanità. Celebreremo la saggezza di ogni albero, roccia e fiore, di ogni animale, dell’acqua, della terra, del cielo e di ogni Stella. Risveglieremo il dialogo con la vita che scorre in ogni atomo fuori e dentro di noi.

Ringrazieremo quindi la vita stessa, riconoscendoci come preziosi custodi di ciò che è essenziale e prezioso, e di quella saggezza che è il vero tesoro dell’umanità che vive dentro ad ogni cuore. La saggezza di chi parla con il fiume, di chi ascolta la montagna, di chi trasforma l’odio in gioia, di chi invoca la libertà, di chi protegge ciò che è sacro, di chi usa la forza con consapevolezza e cammina con coraggio.

Insieme, domenica 20 marzo alle ore 15.00 nel giorno del nawal 13 Ajmaq ci uniremo attorno al fuoco in natura per fare le nostre offerte alla terra, rinnovare gli intenti, lasciar andare i pesi degli ultimi mesi e far rifiorire la chiamata della nostra anima, celebrando questa primavera e il risveglio della saggezza ancestrale dentro ognuno di noi.


Lunedì 21 marzo alle ore 21.00, nel giorno in cui inizia il ciclo di tredici giorni in relazione al nawal Noj, a distanza uniremo i nostri intenti e le fiamme delle nostre candele per celebrare la primavera e dare potenza a questo nuovo inizio dentro di noi. Uniti in questo cerchio energetico, ci riconosceremo come custodi della saggezza ancestrale che vive nel nostro cuore e che può fiorire in ogni azione della nostra vita quotidiana.

Conducono Jenny Roncaglia e Claudio Colli, Aj'qij, Guide Spirituali e Contatori del Tempo secondo la Tradizione Maya del Guatemala.

Per informazioni, iscrizioni e ricevere il codice di accesso a zoom per lunedì:

tel. 3471421081 mail. camminodellalibellula@gmail.com #equinozio #primavera #cerimonia #fuoco #maya #calendario #cholqij #nawal #ajmaq #noj #sciamanesimo

159 visualizzazioni