Seminari volti a trasmettere conoscenze della Tradizione Maya

CHIPI KAKULJA - TECNICA ANCESTRALE PER LA CREAZIONE PERSONALE DELLA REALTA'

La tecnica che gli Anziani Maya hanno permesso solo ora di diffondere dopo il 21 dicembre 2012, per supportare l'evoluzione personale in questo passaggio di Era.

Scoprire che il potere e la direzione che diamo ai nostri pensieri sono fattori fondamentali nel processo di creazione della realtà è un grande atto di consapevolezza.

L'educazione e le credenze che ci sono state trasmesse si fondano e partecipano a sostenere un ordine stabilito che tende a limitarci.

Apprendiamo a vivere e a interagire in una realtà che ci mantiene intrappolati in strutture rigide che non ci permettono di scoprire la nostra forza creatrice e di delineare la nostra realtà.

La forma in cui è costruita la struttura socio-economica è una forza molto potente. E' la creazione congiunta di tutti gli esseri umani, di tutti quelli che stanno vivendo in questo momento come di tutti quelli che sono esistiti su questa Terra.

Questa dimensione è piena di regole e limitazioni che non ci permettono di pensare liberamente con la nostra mente. Viviamo intrappolati in una rete di pensieri in cui si da valore ai valori più assurdi, dalla marca dei pantaloni fino all'accumulo continuo di beni di consumo, per i quali vediamo il nostro tempo e la nostra esistenza.

Ci siamo dimenticati del nostro proposito di vita!

Non viene lasciato spazio per lo sviluppo interno e l'evoluzione dell'essere umano!

Questo modo di pensare e l'attuale ordine mondiale limitano enormemente la possibilità di comprendere il meraviglioso regalo che è la vita!

 

In accordo alla tradizione maya, il Chipi Kakulja è uno dei quattro raggi della creazione.

Nel libro sacro Maya Popol Vuh vengono descritti questi quattro raggi: il CHIPI KAKULJA il raggio piccolo, il RAX KAKULJA il raggio verde della manifestazione della Natura, il NIM KAKULJA il raggio della Casa Grande - la manifestazione di Madre Tierra e l'JUNRAKAN KAKULJA il raggi dell’Universo - la manifestazione dell’espansione del Cosmo Infinito.

Il Chipi Kakulja, il raggio piccolo, è il raggio che crea la connessione tra il pensiero e la realtà. E' il raggio (scarica elettrochimica in forma di raggi) che connette i nostri neuroni per creare la relazione dei nostri pensieri e configurarli come realtà... la nostra realtà!

Questo significa che il modo di pensare condizionato e limitato, la percezione di un mondo denso e materiale hanno come risultato questa illusione che apprendiamo a chiamare realtà, che esiste come pensiero collettivo.

Dalla prospettiva Maya, nel passato 21 Dicembre 2012 è iniziata una nuova epoca denominata JOB AJAW o QUINTO SOLE. Siamo entrati in uno Spazio-Tempo differente nel quale possiamo sviluppare tutte le nostre abilità, ovvero attivare i “sensi addormentati”.

E’ per questo che gli Anziani Maya del Clan dell’Aquila hanno permesso di condividere queste tecniche con il mondo occidentale.

E’ il momento del RITORNO ALLA COSCIENZA... di rompere le strutture rigide e apprendere a CREARE LA NOSTRA REALTA’.

Vieni a conoscere questa tecnica ancestrale: lo sviluppo del CHIPI KAKULJA!

 

Temi trattati: la conformazione della realtà -  le quattro dimensioni - la quinta dimensione-tecniche per ropere la rigidità  della struttura mentale – delineare il nostro destino e tanto altro!

 

Durata seminario: 8 ore.

 

 

"E’ importante per tutti gli esseri umani, specialmente per coloro che seguono un cammino spirituale, armonizzarsi in questo momento, poiché qui si apre un Portale Dimensionale che ci permette di aumentare il nostro potere e creare la connessione del Chipi Kakulja, il Piccolo Lampo della creazione, la sinestesia neuronale del cervello-mente, con la coscienza cosmica e creare la nuova realtà". 

Carlos Barrios

 

 

Questo seminario può essere propedeutico e consigliato prima di chiedere la sessione individuale per l'Attivazione della Ghiandola Pineale.

 

 

 

EL KAN KU, L'ENERGIA DIVINA - TECNICA DI GUARIGIONE MAYA

Conoscenze e Tecnica Ancestrale Maya di Guarigione che gli Anzioni ritengono indispensabile diffondere ora come opportunità unica di aiutare l’essere umano a ritrovare la sua Salute e il suo Benessere. 

 

Il concetto di Salute nella prospettiva Maya è intimamente legato all’ordine naturale e ha come fondamento il rispetto per tutto ciò che ci circonda.

Per l’uomo Maya la vita si deve sviluppare in completo equilibrio, tanto negli aspetti interni come in quelli che si manifestano all’esterno.

Questa costante ricerca di equilibrio si converte in uno dei principali obiettivi dell’essere umano.

Il primo passo verso questo proposito è da ricercare in noi, nella consapevolezza di chi siamo, del nostro stato evolutivo, delle nostre capacià personali e ovviamente del proposito della nostra esistenza. Non meno importante è trovare l’equilibro con ciò che ci circonda: con il nostro compagno/a, con i nostri figli, con ogni essere che condivide la sua esistenza con noi, con i nostri fratelli animali, con gli alberi, le pietre e nostra Madre Natura in generale.

Tutto è basato sul concetto che ci sono Energie che fluiscono dentro e fuori dal nostro corpo e sulla conseguenza ricerca di un loro fluire armonico in noi.

Siamo anche influenzati dall’equilibro tra i differenti elementi primordiali, il fuoco, la terra, l’aria e l’acqua e anche dal quinto elemento, l’etere, che influisce su ogni essere in accordo al suo stato evolutivo e che a sua volta determina l’energia con cui si nasce.

 

Da questa prospettiva, la visione occidentale si basa su una visione errata della vita in quanto molte persone hanno centrato la loro esistenza solo sul culto del Consumismo. Ci è stata venduta una falsa idea del valore dell’ essere umano e siamo arrivati a credere che chi vale di più è chi ha più beni materiali. Ci siamo dimenticati dell’essenza, perdendo l’orientamento, allontanandoci dall’ordine naturale e ogni momento del nostro tempo si converte in una corsa per accumulare beni. Abbiamo perso il rispetto per noi stessi e per ciò che ci circonda. L’intento più importante sembra essere il potere economico, così che ci indebitiamo per poter mantenere uno status in accordo all’immagine che vogliamo proiettare nella società. Dobbiamo lavorare talmente tanto che non ci resta il tempo per alimentarci e nutrirci adeguatamente, per godere della vita familiare. La sorprendete tecnologia che abbiamo svilppato rischia di dividerci, non abbiamo tempo per parlare, corriamo tanto durante tutta la vita per arrivare da nessuna parte, i nostri sorrisi si sono spenti e non ascoltiamo più la voce del nostro spirito.

 

Questa tecnica ancestrale si basa sulla ricerca dell’equilibrio dentro e fuori di noi. Si orienta sulle differenze di ogni essere umano, considerando l’Energia personale di nascita, il proposito di vita e le differenti esperienze che influenzano l’individuo. Non è una tecnica statica, ma al contrario si applica in maniera differente su ogni persona a seconda della sua essenza.

Nella visione Maya il corpo umano ha la capacità di guarire da solo, sempre e quando l’energia fluisce dentro il lui in modo armonico.

La causa degli squilibri del corpo fisico, emotivo, mentale, spirituale dipendono dal tipo di vita che facciamo. Prenere coscienza di questo e cambiare le nostre abitudini e modi di vivere sarebbe sufficiente per ristabilire l’equilibrio dentro di noi.

La tradizione Maya tramanda questa tecnologia per aiutarci a mantere e/o raggiungere la nostra salute globale, sui 4 piani della nostra esistenza.

 

PRINCIPI DEL KAN KU, LA ENERGIA SACRA

- La POLARITA'

- IL BILANCIAMENTO DEI QUATTRO PIANI DELL'ESISTENZA

- I SETTE UKUX (i sette Cuori, centri anche conosciuti come Charka) E LE TREDICI UXKANEB (le giunture principali da cui entrano o escono le Energie).

- LE 20 ENERGIE DEL CALENDARIO SACRO CHOLQ'IJ relazionate con i SETTE UKUX E LE TREDICI UXKANEB

 

 

Per maggiori informazioni visita la pagina del sito sul KAN KU.

 

Il seminario prevede anche una introduzione sul CALENDARIO SACRO CHOLQ'IJ indispensabile per poi comprendere i concetti trasmessi inerenti al KAN KU.

 

Questo seminario non conferisce ai partecipanti alcun titolo come curandero o sciamano maya.

Gli insegnamenti trasmessi vogliono prima di tutto aiutare la persona a perseguire la sua Guarigione e la sua Salute e quindi aiutarla nel suo cammino di evoluzione personale e nel suo passaggio positivo in questa Nuova Era.

Poi certamente vuole fornire conoscenze che il partecipante potrà utilizzare con altre persone.

 

 

© 2013 del Cammino della Libellula. Creato con Wix.com

Sciamanesimo Maya 

Ass. "Il Cammino della Libellula", Piazza San Zenone 1/1, 42121, Reggio Emilia

​telefono: 3471421081; 3473705901; email: camminolibellula@libero.it

  • w-facebook
  • cacao maya.jpg
  • logolibellula.jpg
  • 1453212_256991887784550_1715178251_n.jpg