Cerimonia Maya del Fuoco. Celebrazione dell'Equinozio di Autunno. Domenica 20 settembre ore 15.30.


Nella sacra ruota del tempo che segue i cicli della Terra e del Sole, l’Equinozio d'autunno è il momento speciale in cui le ore di buio e di luce sono in equilibrio su tutto il Pianeta, e nel nostro emisfero, in particolare, annuncia l'arrivo del tempo della trasformazione profonda.

Nella Tradizione Maya, durante l’Equinozio d'autunno, viene considerato un tempo di cinque giorni, come finestra energetica comprendente il giorno stesso del passaggio astronomico e i quattro giorni antecedenti, in cui prepararsi alla purificazione e al rinnovamento energetico.

Dai tempi ancestrali, le Anziane e gli Anziani Maya hanno compreso il valore di uscire dal normale scorrere della propria quotidianità esterna per un periodo di tempo, al fine di rivolgere lo sguardo dentro di noi e valutare i cicli che occorre chiudere e prepararsi a ciò che è tempo di lasciare andare perché possa trasmutare, creare nuovo nutrimento o semplicemente lasciare spazio a nuove opportunità.

I giorni precedenti questo passaggio naturale ed energetico sono giorni di interconnessione tra il mondo di sopra, il mondo, e il mondo di sotto. Sono giorni utili per fare pulizia della casa, delle dispense e degli abiti, utensili e oggetti sacri perché vengano rinnovati con le energie solari.

Sono giorni utili per meditare, respirare, stare in ascolto, per fare spazio, stare nel vuoto, per lasciar emergere la verità .

I Grandi Saggi Maya, inoltre, ci ricordano che queste fasi di passaggio sono molto importanti per l’Umanità, che si trova immersa in forti cambiamenti energetici sia a livello individuale che collettivo. In questo anno 2020, abbiamo deciso di celebrare questo passaggio in cerchio domenica 20 settembre. Sarà un giorno di preparazione all'equinozio di autunno che avverrà poi martedì 22 settembre.

In questa occasione condivideremo insieme la Cerimonia Maya del Fuoco che cadrà in un giorno influenzato da Nawal Tzi, che quindi appoggerà energeticamente la purificazione e la trasformazione del nostro cammino. Tzi è il Nawal dei cicli naturali, della legge cosmica e viene a sostenerci nel trasformare quegli schemi rigidi che non ci permettono di vivere secondo il flusso naturale della nostra anima e allo stesso tempo ci permette di riconoscere e dare struttura alle verità del nostro, cuore.  E' tempo di lasciar andare la vecchia immagine di noi e iniziare a camminare verso la nostra parte più profonda e antica.

Davanti al fuoco, chiameremo i 20 Nawal del Calendario Maya Cholq’ij: i venti passi, le venti energie, i venti spiriti, le venti forze che collegano ogni anima, ogni persona con l’ordine naturale e con la tessitura del sogno, per creare equilibrio.

Uniremo le nostre preghiere di gratitudine per la Madre Terra, per la vita, per ogni relazione, per ogni dono e prova ricevuti. Purificheremo il campo energetico attraverso il fumo del sacro Fuoco per lasciar andare pesi e lacci che rendono denso e confuso il nostro cammino.

Libereremo il pensiero, perdoneremo ciò che è stato, celebreremo gli elementi, ci connetteremo con gli animali guardiani della Natura e del nostro cammino. Connetteremo il nostro cuore al fuoco per farlo fiorire insieme a tutto quello che ci circonda e uniremo i nostri intenti personali per aprire il cammino collettivo che manifesta il sogno dell’anima. Celebreremo la rinascita e lo sbocciare di Madre Natura.

La cerimonia Maya del fuoco è stata protetta e portata avanti dai sacerdoti maya, guardiani della saggezza ancestrale, nel corso dei secoli come strumento di armonizzazione dell’anima in questo piano di realtà, e di riconnessione con il filo dello spazio tempo che ci ricorda che l’arte del buon vivere e della saggezza ancestrale viene ereditata dal passato e proiettata verso il futuro con consapevolezza per rendere armonico il cammino dell’umanità.

Oggi in occidente questa sacra cerimonia ci permette di ritrovare le nostre radici profonde facendoci sentire parte dei cicli della Natura e degli Elementi che permettono la vita, ma anche parte dei cicli dell'Universo. L'energia del Fuoco sacro ci sostiene nel poter manifestare in modo consapevole il sogno della nostra anima, nel rispetto di chi siamo, nel rispetto dell’altro, nel rispetto di tutto quello che ci circonda e di cui siamo parte.

Condurranno: Jenny Roncaglia, laureata in Astrofisica, counselor transpersonale, Sacerdotessa Maya e contatrice del Tempo riconosciuta in Guatemala – ricercatrice, studiosa e praticante di sciamanesimo. Si occupa in particolare della tradizione ancestrale in Messico e Guatemala, attraverso lo studio e la pratica della Cosmovisione Maya, del Sacro Calendario (Cholq’ij), il recupero della saggezza femminile con Anziane del lago Atitilan. Segue gli insegnamenti di Turtle Heart, Wabeeno Ojibwe del Nord America e dei Mapuche in Sud America.

Claudio Colli, psicologo, ha seguito il Cammino del Fuoco e del Sacro Saq’ Be e da anni approfondisce lo studio del Sacro Calendario Cholq’ij della Tradizione Maya. In seguito al lavoro con diversi maestri ha completato il percorso di iniziazione e apprendistato ed è riconosciuto in Guatemala come Ajq’ij Maya, Guida Spirituale Maya e Sacerdote del Tempo Maya.

Posti Limitati nel rispetto della Normativa Anticovid.

Iscrizione obbligatoria per partecipare.

tel: 3471421081 e-mail: camminodellalibellula@gmail.com



#maya #cerimonia #fuoco #sacro #calendario #cholqij #tzi #energia #purificazione #equinozio #autunno


© 2013 del Cammino della Libellula. Creato con Wix.com

  • w-facebook
  • cacao maya.jpg
  • logolibellula.jpg
  • 1453212_256991887784550_1715178251_n.jpg

Sciamanesimo Maya 

Ass. "Il Cammino della Libellula", Piazza San Zenone 1/1, 42121, Reggio Emilia

​telefono: 3471421081; 3473705901; email: camminolibellula@libero.it