Video dell'incontro con Moira Millan. Buen Vivir, per un rapporto differente con la Terra.

Updated: Mar 22



Mapuche è il nome del popolo nativo originario di una terra che include parte dell'Argentina e del Cile in Sud America. Mapuche significa popolo della Terra e viene anche tradotto come i Figli della Terra. I Mapuche sono custodi di una profonda Cultura, Saggezza e Cosmovisione, che è basata sull'equilibro tra l'essere umano e la Natura, la Terra e il Cosmo.


Il 1 settembre 2019 si è svolto a Reggio Emilia l'incontro con Moira Millan, weychafe mapuche e coordinatrice del Movimiento de Mujeres Indígenas por el Buen Vivir, che raduna donne di 36 etnie indigene in Argentina.

Moira è un attivista impegnata nella lotta per il riconoscimento dei diritti delle comunità e per il recupero dei territori mapuche depredati e occupati dall’invasione neoliberista, che mette in primo piano lo sfruttamento delle risorse, senza alcun rispetto per la natura e a scapito della vita dei popoli originari.

Hanno organizzato: Ya Basta! Edi bese! e Il Cammino della Libellula - Sciamanesimo Maya

L'incontro Come promuovere un dialogo aperto, sincero e autenticamente interculturale per dare sostanza al concetto di Buen Vivir, così da favorire il rispetto dei diritti collettivi, il riconoscimento della pratica della plurinazionalità, la diversità culturale e l’importanza di vivere in armonia con la natura? E’ possibile, attraverso la pratica del Buen Vivir, rompere con l’omogeneizzazione culturale che impone un modello unico di stato, un unico modello di pensiero e di progettualità politica?

Il benessere occidentale significa preminenza dell’individuo sulla collettività, proprietà privata della terra e libertà di commercio. Di fronte a questa realtà, il sumak kawsay ci esorta a ripensare le nostre relazioni con il mondo naturale, a recuperare il dialogo con la terra che i popoli indigeni non hanno mai perduto, ci invita a riconoscere le diversità culturali, senza pregiudizi o intenti discriminatori, e a superare il concetto di stato-nazione come ci viene presentato dalla civiltà occidentale. Indaghiamo la questione dei popoli originari dal loro punto di vista, spesso non riportato nei libri di storia, dal quale emergono diverse modalità di aggressione e forme di resistenza ai tentativi di estromissione dai territori ancestrali, di disconoscimento della lingua originaria e annichilimento di una cultura e una spiritualità che sono basate sul rispetto della terra che le ospita.


Video


#attivismo #mapuche #tradizione #buenvivir #parlamentedonneindigene #moiramillan #resistenza #cosmovisione #incontro #invasione #difesa #diritti #indegeni #madreterra #italia


© 2013 del Cammino della Libellula. Creato con Wix.com

  • w-facebook
  • cacao maya.jpg
  • logolibellula.jpg
  • 1453212_256991887784550_1715178251_n.jpg

Sciamanesimo Maya 

Ass. "Il Cammino della Libellula", Piazza San Zenone 1/1, 42121, Reggio Emilia

​telefono: 3471421081; 3473705901; email: camminolibellula@libero.it